domenica, ottobre 23, 2005

SPRECHI DA GUINNESS:130 consulenze alla stessa persona

"è quel che succede nel consorzio per le aree industriali di Napoli, carrozzone politico dominato dall'accoppiata Bassolino-Demita: le Asi sono un crogiuolo di apparatchik, strutture mastodontiche e senza fondo, che un progetto di legge regionale sepolto in chissà quale cassetto vorrebbe sciolte o riformate mentre continuano a drenare risorse pubbliche e a rappresentare il più classico dei terreni di scontro della politica "concreta" per la spartizione delle fette di potere.

Alcuni sono commissariati e vivono in amministrazione straordinaria, altri vanno avanti e prosperano in un modo o nell'altro. Come nel nostro caso.

Il protagonista di questa storia si chiama Donato Cicenia, protagonista nel gotha degli accumulatori di incarichi e consulenze per via politica. Uomo di fiducia del presidente regionale della Margherita, quel senatore Giuseppe Scalera, amico di Lamberto Dini, che per alcuni rappresenta il futuro del partito, per altri l'unica alternativa possibile allo strapotere di Ciriaco De Mita.

Scaleri da pochi giorni è pure presidente dell'Ordine dei Medici di Napoli, dopo una scalata tanto ardua quanto chiassosa sotto il profilo mediatico e politico. L'avvocato Donato Cicenia è stato destinatario di circa 130 consulenze da parte del consorzio Asi napoletano: ma uno dei punti più significativi di tutta la vicenda è che per quel lavoro lo stesso avvocato era stato già convenzionato dal consorzio per la modica cifra di poco meno di 100 milioni del vecchio conio. Evidentemente era un po' poco: sarà stata questa la ragione per la quale si è deciso di pagare un consulente 130 volte per la stessa attività in base alla quale era stato in precedenza convenzionato..."

tratto da Libero

7 commenti:

Monsoreau ha detto...

Quando si dice che la sinistra vuole aumentare le tasse per pagare le sue clientele ...

captainoconnell ha detto...

se non avessero clientele, chi li voterebbe?

www.mariniello.org ha detto...

Per avere meno clientele, ci vuole meno spesa pubblica... GM

Anonimo ha detto...

invece di buttare il tuo tempo scrivendo in questo blog, cerca di trovare un candidato che riesca a prendere almeno il 40% contro Bassolino... o dobbiamo chiamare tom cruise e chiamarla mission impossible?

Monsoreau ha detto...

Bassolino ? Se lo conosci lo eviti (e non lo votano più) .... ;-)

captainoconnell ha detto...

Anonimo ti perdi in un bicchier d'acqua

captainoconnell ha detto...

MARINIè ci vuole meno assistenzialismo, non meno stato sociale. Il liberismo è ugualmente un male